Analisi settimana trading 09-13 settembre

La fine delle minacce derivanti dalla guerra commerciale Usa Cina insieme all’allontanamento del possibile uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea in maniera caotica hanno spostato l’attenzione degli investitori alle prossime azioni delle banche centrali. Teoricamente la linea di principio e di azione delle principali banche centrali sarà molto accomodante. Giovedì infatti la Bce sarà pronta a tagliare i tassi di interesse per la prima volta dal 2016 draghi proverà a non deludere le attese in quanto il mercato propende per un lancio immediato del QE 2.0 Probabilmente la Bce è non lancerà subito il quantitative easing riservandoslo per scenari maggiormente deteriorati. Sul fronte macro l’attenzione si concentrerà sugli Stati Uniti in particolare sulle vendite al dettaglio e sull’inflazione di agosto. Dal lato Fed la riunione si terrà tra il 17 e 18 settembre con un probabile tasso in calo di 25 punti base.

Antonio

Laureato in Economia e Commercio svolge l'attività di financial trader indipendente dal 2007.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1
×
Ciao se ti serve assistenza puoi contattarmi qui!